immagine per Tre progetti per Norcia, le manager umbre sostengono il rilancio

Norcia – Le donne manager dei Club Soroptimist International di Perugia, Terni e Valle Umbra sostengono il rilancio delle imprese ferite dal sisma. Domenica 17, alle 11.30, nel Padiglione polifunzionale di Norcia, alla presenza della Presidente dell’Unione Italiana Leila Picco, si svolgerà la cerimonia di conclusione del progetto promosso dal Soroptimist International d’Italia a favore delle comunità umbre colpite dai terremoti nel Centro Italia.
“In questa occasione – viene spiegato – saranno consegnate le targhe ricordo del Progetto alle imprenditrici Giuliana Leopardi del Pastificio Leopardi ed Arianna Verucci della Cioccolateria Vetusta Nursia, sostenute nel rilancio della loro attività economica, ed ai Monaci Benedettini, sostenuti nella realizzazione delle vetrate e di due altari della nuova cappella”.

L’iniziativa è partita dai club di Perugia, Terni e Valle Umbra, che hanno lavorato insieme ai progetti: “Le Presidenti Maria Antonietta Pelli, Anna Rita Manuali e Rita Rocconi – è stato spiegato – nell’esprimere solidarietà verso i nostri concittadini ispirata ai valori del volontariato e dell’amicizia che muovono da sempre il Soroptimist International, sottolineano come questo momento coroni gli sforzi effettuati dai Club umbri per la raccolta di contributi che, insieme alle risorse del Fondo calamità dell’Unione italiana, sono stati destinati alla realizzazione di questi progetti”.
Un grande esempio di forza, coraggio e rinascita per una delle più belle città dell’Umbria e per chi decide di continuare ad investire qui.

Pubblicato su: Il Messaggero